Pagine

martedì 30 dicembre 2014

Al nuovo anno...

Al 2014 non ho veramente nulla da recriminare.
Magari dall'esterno posso a volte apparire una borbottona con tendenza al mugugno genovese e la passione per la sceneggiata napoletana (nel lamento esprimo tutta la mia multiculturalità!), ma se devo ripensare a qualcosa andato storto e che vorrei raddrizzare con il nuovo anno, beh non mi viene in mente nulla: mi ritengo in fondo soddisfatta di quest'ultimo giro intorno al Sole.

martedì 23 dicembre 2014

Un altro Natale alle porte

Tra qualche giorno sarà Natale. Di nuovo.

Per l’esattezza è il trentanovesimo Natale che trascorro su questa Terra.
Non che ne abbia trascorsi altri su altre terre, almeno non che mi ricordi. Ad ogni modo non è altro che uno sparuto mucchietto di Natali, il mio, rispetto all'infinità che si sono festeggiati nel mondo dalla notte dei tempi.


sabato 13 dicembre 2014

Basta il pensiero?

L'albero di noci del nonno quest'anno ha dato tanti frutti...pochi mangiabili, ma quei pochi davvero deliziosi.
Cosa farne di tutti i gusci?
Noi li abbiamo fatti diventare un pensiero per Natale.

mercoledì 10 dicembre 2014

Titifì, l'Albero dei Sogni

Titifì è un albero.
Anzi è un Picea Abies per l'esattezza, altrimenti detto Abete rosso.
Lo avrete sicuramente già visto in giro, in questo periodo dell'anno è un albero che riscuote molto successo.

lunedì 8 dicembre 2014

#perCorsi di #trasFormazione - parte I

#trasFormazione è la parola chiave, che mi sono inventata, per spiegare un nuovo modo di fare formazione.
Ora però è diventato un vero tormentone: in ogni cosa che mi circonda e mi riguarda professionalmente e personalmente vedo contenuto il fulcro di questo principio!
Tutto è iniziato con una presentazione su Linkedin…cercando un modo per descrivere di cosa mi occupo.
E io, da anni, mi occupo di formazione.

domenica 26 ottobre 2014

Succede un giorno di inizio Autunno

Può succedere di tutto, in una mite e uggiosa giornata di inizio autunno.
Può succedere di ricevere in dono da una nonna una "secchiata" (reale non metaforica) di uva fragola bianca...e per fortuna può succedere di ricevere in dono dall'altra nonna un'idea illuminante per utilizzarla!
E fu così che con cielo grigio e vento freddo che spazzava le foglie alla finestra, al tepore delle mura domestiche un drappello di volenterosi si accingeva ad iniziare, con cura certosina, l'operazione di diraspatura...preliminare di fondamentale importanza per preparare...la marmellata di uva fragola!

mercoledì 22 ottobre 2014

Camicie da stirare e femminismo

Facciamo finta che la parola "femminista" non sia una parola terribile e spaventosa, e facciamo finta che non sia del tutto anacronistico oggi utilizzare questo termine.
Fatto questo sforzo immaginativo possiamo iniziare questa storia così: io non sono veramente una femminista. Mi piacerebbe esserlo, ma poi mi ritrovo, come oggi, a stirar camicie (non mie).
Eppure avevo giurato, non più di due settimane fa, che non ne avrei mai più stirate!
Il fatto è che, in fondo in fondo, sono un animo gentile e la consapevolezza di avere "relativamente" più tempo a disposizione, mista alla compassione per quel mucchio di camicie errante che sotto un consistente strato di polvere sembra implorare una degna e inamidata collocazione, alla fine mi ha fatto desistere dai miei propositi.
E poi onestamente preferisco stirare camicie che fare fori col trapano o cambiar lampadine.
Probabilmente infatti sono piuttosto aderente allo stereotipo femminile (...che una società patriarcale e ingiusta attribuisce alla donna...eccetera eccetera eccetera).

martedì 14 ottobre 2014

18 Ottobre - giornata nazionale della buona nascita

Beh che dire...
impossibile per me non fermarmi un attimo a scrivere di questa giornata nazionale, che è alla primissima edizione.

Il 18 Ottobre si svolgerà infatti a Roma la prima giornata nazionale dedicata alla buona nascita ed in particolare alla libertà di scelta per una mamma di partorire naturalmente dopo un precedente cesareo.

martedì 30 settembre 2014

Questi tremendissimi bambini viziati

L'inserimento della Pulce1 nell'asilo nuovo della città dove ci siamo trasferiti da circa tre settimane, sta procedendo per il meglio.
Entrambi i miei figli hanno reagito molto bene alle novità di questi ultimi tempi e tutto questo mi conferma ciò che già penso: i bambini hanno da insegnare molto a noi adulti anche sul tema "affrontare i cambiamenti".

30 giorni

Trenta giorni. Settecentoventi ore; quarantatremila e duecento maledettissimi minuti.

mercoledì 10 settembre 2014

Estate 2014, una vacanza stra...ordinaria!

Le vacanze sono ormai un ricordo lontano.

Vacanze in famiglia, molto ordinarie, fatte di spiagge affollate, sabbia nei costumi, nelle borse e sulle merendine, mare coi braccioli,maschera e boccaglio e crema solare fattore di protezione 50.
Eppure rileggendo questa storia attraverso le immagini scattate, mi accorgo che ogni pezzetto ha qualcosa di "stra": stra-sole, stra-vento, stra-capricci, stra-baruffe, stra-divertimento, stra-fatica, stra-caramelle, stra-tuffi, stra-romanticismo, stra-incanto della Natura, per questo e molto altro ancora credo che il prefisso "stra" ben si addica a tutta la nostra vacanza "ordinaria"!


Partenza
Partiamo da Torino che si può accendere ancora il forno...per cuocere una crostata!
L'estate 2014 è tiepidina e molto umida. Estate solo di nome, ma non di temperature, per fortuna lasciamo le nuvole a casa per dirigerci verso il sole!

Finalmente sulla nave! Noi siamo stravolti mentre i bimbi sguazzano nella "bacinella" che chiamano piscina, sul ponte della nave.


...io mi rilasso.


Arrivati al campeggio subito in partenza per il primo mare. Belli carichi.

Sulla strada incontriamo queste splendide creature, il cui profumo ci accompagnerà per tutta la vacanza, sono i gigli marini, fiori protetti e delicatissimi che spuntano graziosi tra le dune di sabbia.

Ecco il nostro accampamento sul mare, non ci facciamo mancare nulla!:)

Primo tuffo tra le onde


La sera una foto romantica.

Chiare fresche et dolci acque...(soprattutto fresche!)


La scelta del gelato è sempre molto impegnativa. E lunga.

Una piccola pausa allattamento anche in nave.

Si muore un po' per poter vivere...

Oggi ho in mente questa canzone, o meglio queste precise parole della canzone in questione.
Son quei ritornelli "maledetti" che girano in testa per giorni. Emergono da soli, dagli abissi del nostro inconscio, salgono su come bolle d'aria che affiorano lentamente in superficie per aprirsi al momento giusto.

mercoledì 3 settembre 2014

Mani-a

Mani che salutano, mani che si incontrano, mani che si conoscono.
Mani che si stringono, mani che si intrecciano e mani che si legano.

mercoledì 25 giugno 2014

Il gioco della Natura

Ultimamente, lo confesso, l'anima creativa di casa...non sono io!
Quando arriva il week-end la fantasia e la manualità si scatenano in casa nostra, grazie all'opera volonterosa di papà e bimbi che insieme danno vita a creazioni degne di nota.
Come questa: Il gioco della Natura.

lunedì 23 giugno 2014

Quei terribili due

No, non è il titolo di un sequel del genere comic western (uno per tutti: "Lo chiamavano trinità") né tanto meno un riferimento ad una coppia di ingestibili pesti.
Terrible two è il soprannome che in America hanno dato al periodo che intercorre tra i 18 mesi e i 3 anni di vita di un bambino.

mercoledì 4 giugno 2014

L'antibiotico della felicità

Indicazioni:
Soffrite di attacchi di pessimismo acuto? Le giornate sono nere che più nere non si può? Guardate il futuro all'orizzonte e vi appare minaccioso?

Futuro minaccioso all'orizzonte...paura!

venerdì 16 maggio 2014

Digito ergo sum o sum ergo digito?

Questo è il dilemma che negli ultimi tempi si ripropone ciclicamente in Rete all'attenzione degli esperti.

La ben nota frase di Cartesio cogito ergo sum che semplificando un po' (tanto!) esprime la certezza della esistenza sulla base della presenza di un pensiero, diventa oggi, con l'estrema diffusione dei nuovi media per la comunicazione, un punto di partenza per studiarne l'utilizzo.

lunedì 28 aprile 2014

Lo stretching dell'anima

Dite: è faticoso frequentare bambini.
Avete ragione
Poi aggiungete:
perché bisogna mettersi al loro livello,
abbassarsi,
inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli.
Ora avete torto.
Non è questo che più stanca.
E' piuttosto il fatto di essere obbligati
ad innalzarsi fino all'altezza dei loro sentimenti.
Tirarsi, allungarsi,
alzarsi sulla punta dei piedi
per non ferirli.
                                       J. Korczack


mercoledì 16 aprile 2014

Pinocchio non c'è più

Ieri sera non ci ho più visto!
Sarà stata la stanchezza della giornata o la fatica della serata che inizia con "l'orario manicomio" (dalle 17,00 in avanti, fateci caso, in casa è il CAOS totale!) e finisce sempre troppo tardi (per me!) dopo le frenetiche corse a coprire tutte le tappe fino all'agognato arrivo: lavaggio generale, preparazione e consumazione cena, gioco, pigiamino, gioco, dentini, gioco, pipì, latte, storia e finalmente il traguardo, la nannaaaaaa!
Ad ogni modo ci sono serate come ieri in cui le tappe sono intervallate da botte, bisticci, pianti e urla tra i fratellini e quando Semola per dispetto ha riversato tutto il risciacquo del suo lavaggio dentini sulla testa di Chupito, mi sono proprio...alterata!

venerdì 4 aprile 2014

Dal prato al piatto: il finocchietto selvatico

In una delle mie vite precedenti devo essere stata una strega. Lo penso perché adoro le spezie quelle più classiche e quelle più insolite, le erbe da raccogliere nei prati, i fiori che si mangiano e in generale scoprire proprietà e sperimentare sapori di quello che mi offre madre Natura.
Non mi tiro mai indietro all'idea di provare un nuovo "intruglio" o di assaggiare qualche "nuova" ricetta scovata direttamente...dalla cassapanca della bis-bis-nonna.

giovedì 27 marzo 2014

Coniglietto per Pasqua

Ecco un semplicissimo lavoretto da fare anche con i bambini per Pasqua.
Noi lo abbiamo fatto in più riprese (come tutto del resto!), prima il pon-pon e poi dopo una lunga siesta dello stesso in fondo a qualche cassetto, lo abbiamo "risvegliato" e caratterizzato da coniglietto.

lunedì 24 marzo 2014

Una mamma piena di buoni propositi sul cammin del compromesso!

Prima che nascesse il mio primogenito avevo un sacco di belle idee bucoliche e romanzate sulla maternità e sulle attività annesse e connesse. Ho trascorso una gravidanza da sogno, intrisa di forti emozioni, introspettiva e totalmente dedicata a me stessa e al mio pancione.
Ho faticato molto a lasciar andare questa prima pancia.
Ad ogni modo insieme al mio bimbo crescevano in me tanti buoni propositi che insieme dipingevano una immagine di futura mamma un po'...hippie!

giovedì 20 marzo 2014

Questo Blog...non me somiglia per niente!

Ultimamente sono riuscita ad apportare le tanto desiderate modifiche al look del mio blog.
Certo non ho ancora raggiunto i risultati ottimali che avevo in mente...ma considerando che sono autodidatta (anche se su Internet si trova davvero di tutto di più!) mi posso dire soddisfatta!

venerdì 14 marzo 2014

Per un soldino

Da qualche giorno Nicolò mi perseguita perché gli acquisti in edicola quelle bustine che contengono mostri di gomma vari e colorati.
In questo caso, l'orribile creatura di turno è il piranha insieme ai suoi temibilissimi compagni marini come la murena, il pesce scorpione e il pesce gatto.

mercoledì 12 marzo 2014

Educare i bambini alla felicità

Il titolo di questo post è in realtà il titolo di un coinvolgente workshop a cura della Scuola di Palo Alto di Milano che ho avuto l'opportunità e il piacere di frequentare qualche settimana fa.
Quando sono arrivata alla sede del seminario (e non senza fatica visto il mio senso dell'orientamento!) da subito ho capito che sarebbe stata una giornata proficua!
Il tema del workshop mi ha colpito sin da quando me ne ha parlato un'amica, speravo proprio di riuscire a partecipare anche se confesso che inizialmente nutrivo qualche dubbio.

venerdì 7 marzo 2014

Uomini e donne, un punto di incontro è possibile?

Se uomini e donne sono tanto distanti da sembrare abitanti di pianeti diversi ("Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere"); se sono fisiologicamente e biologicamente programmati in modo distinto, se addirittura hanno cervelli differenti come sostenuto dalle ultime ricerche in campo neuroscientifico, da cui dipende un diverso modo di pensare, agire e amare, come è possibile un punto di incontro?

sabato 1 marzo 2014

Rotola...rotola...

A volte capita che ci si rotoli sul lettone. A volte è l'aggrovigliarsi di due corpi, altre tre, altre ancora di tutti e quattro.
Basta poco, il cambio del pannolino, togliersi gli indumenti della giornata per infilarsi nel pigiamino e la relativa sensazione di libertà dei movimenti, la pelle nuda all'aria fresca e si scatena un caotico zompettare di gambe allegre sulle molle stanche del lettone, che termina sempre con tuffo libero sulla cena nello stomaco di mamma e papà.

mercoledì 26 febbraio 2014

Ma perchè vuoi partorire a casa?

Cercherò in questo post di fornire una risposta a questa domanda che mi è stata fatta più volte durante il mio percorso di gravidanza per il parto a domicilio.
Comincerei tutto con una frase: "Su, su non sei mica malata!"
Alzi la mano chi in dolce attesa non si è sentita rivolgere questa esortazione o qualcosa di molto simile.

mercoledì 19 febbraio 2014

La nascita di Peppa Pig

In giro per la blogosfera si vocifera che la nota maialina col nome da comare di paese abbia una testa dalla forma che ricorda vagamente le pudenda maschili!
Ecco quindi come mi sono immaginata sia avvenuta un dì la creazione della famosa Peppa Pig!

mercoledì 5 febbraio 2014

Eccezionale! Il test per scoprire quanto ti ama il tuo lui...fallo subito!

Care amiche in esclusiva per voi oggi il test per capire quanto è...resistente e verace il suo amore!
Siete pronte?
Bene.
Andate all'IKEA.
Girate due ore e mezza come in trance negli intricati percorsi guidati, fatevi cogliere davanti alle casse senza nulla nel borsone giallo e per non uscire a mani vuote tornate indietro ed acquistate: tovaglioli colorati abbinati al tappetino del bagno, candele al profumo di torta della nonna svedese, due scatole di plastica con ruote e ruotino di scorta, una cassettiera di cartone da montare in soli 57 pezzettini e dulcis in fundo, comprate non uno ma ben sei, inutilissimi appendi...abiti? Cappelli? Strofinacci?...per non sbagliare chiamiamoli "appendiqualcosa", colorati e dal design accattivante o accapponante a seconda del punto di vista di osservazione, ma soprattutto necessitanti di due viti e due buchi nel muro per ciascuno di essi.
Tornate a casa.

sabato 18 gennaio 2014

Dotti, medici e sapienti

Ieri, causa ennesimo raffreddore, mi sono recata dal mio medico della mutua per una visita.
Dopo un'infinita attesa, alla quale mi ero ben predisposta con una buona lettura, e' arrivato finalmente il mio turno.
Nello studio si trovavano il mio medico, una dottoressa sopra la cinquantina con tutto il bagaglio di una vita professionale e personale di esperienza e al suo fianco una dottoressa fresca di laurea, in tirocinio per l'esame di stato, con il suo bagaglio sicuramente un po' piu' ristretto, diciamo un beauty-Case di esperienza.
Le due dottoresse mi visitano e al momento della prescrizione della terapia le informo per cautela che "allatto ancora".

giovedì 16 gennaio 2014

Frozen...da restare di ghiaccio!

Queste vacanze di Natale sono state per fortuna lunghe, all'insegna della salute e dense di esperienze interessanti!
Siamo riusciti a trascorrere finalmente il famoso tempo di qualita' (ma soprattutto in quantita') tutti insieme.
Tra le esperienze stimolanti possiamo annoverare anche l'esperimento del Cinema pomeridiano coi bimbi. In effetti non avevamo ancora provato il cinema a quattro, a dire il vero nemmeno a tre, perche' neanche Nicolo' aveva ancora avuto questa fortuna.
Sotto Natale, si sa, c'e' l'imbarazzo della scelta, perche' in questo periodo l'offerta di spettacoli per i bambini e' varia ma alla fine ci siamo orientati sul classicone natalizio della Disney, forse anche per una certa pressione della mamma che ci teneva a vedere un film di principi e principesse!
Infatti per scherzo (ma non troppo) in famiglia si dice che i tre "uomini" han portato la mamma a vedere Frozen, il Regno di ghiaccio.

venerdì 10 gennaio 2014

Cazzabubbole notturne

Stanotte Giacomo non mi ha lasciato dormire tanto tranquillamente.
E quando rimango così sospesa tra il sonno e la veglia sono facile preda di allucinazioni e di pensieri non guidati che affiorano autonomi in superficie come la nebbia sui laghi d'inverno!

giovedì 9 gennaio 2014

Torta di pannolini

Facciamo una torta di pannolini?
"Che schifo!" mi risponde Nicolò.
:)
Ma cos'è una torta di pannolini?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...